29 Gennaio 2022
News
percorso: Home > News > Emergenti

MARCO SIRTORI: NAUTILUS il nuovo disco del cantante milanese

15-01-2022 03:00 - Emergenti
Nautilus, il nuovo disco di Marco Sirtori, artista e cantante milanese e nel quale reinterpreta grandi successi internazionali da Fred Buscaglione ai Depeche Mode. Nel lavoro, composto da undici tracce, Marco Sirtori rilegge in chiave personale miscelando jazz e pop music quei brani che, a modo loro, rappresentano un viaggio subacqueo nella cultura musicale e letteraria, come un attraversamento del mondo dei suoni che tocca regioni distanti del globo terracqueo e converte il linguaggio in tanti linguaggi diversi.

Marco Sirtori in questa nuova fase artistica lavora miscelando ogni suggestione musicale, per quanto distante e apparentemente inconciliabile. L’artista dimostra di aver trovato una nota personale, un mood, dove a prevalere sono una generale impronta jazz e l’amore per la musica sinfonica.

Marco Sirtori commenta la genesi del lavoro, affermando: Nautilus è legato alla mia esperienza di musicista ma anche di inesausto lettore. Non a caso ho voluto ricavare il titolo da uno dei più bei romanzi d’avventura, genere a me carissimo, soprattutto nella variante dei racconti di mare. Un paio di anni fa ho voluto rileggere, dopo trent’anni, Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne, un libro forse non così attuale nei suoi presupposti pedagogici, ma che celebra il mare e le sue profondità insondabili come il solo vero luogo di libertà, solitudine, creatività che ci è rimasto. Il capitano Nemo è un uomo che ama l’umanità e per questo se ne allontana, nell’impossibilità di sopportare le sue degenerazioni morali, l’odio, la violenza, l’avidità e l’egoismo che ne guidano le azioni. Si rifugia in un universo subacqueo dove la natura dispiega tutta la sua ricchezza fino ad apparire un mondo edenico, fantastico, un luogo dove tutto è ancora possibile a chi sappia coltivare la vera creatività dell’uomo libero. Il regno della creatività è la sola utopia possibile. Ma, al contempo, il capitan Nemo è anche l’uomo del limite estremo, che cerca il confronto con l’impossibile, l’avventura assoluta e per questo il suo viaggio straordinario ha un esito drammatico. Mi è sembrato allora che il sommergibile di Nemo, Nautilus, potesse diventare una metafora perfetta del mio rapporto con la musica, universo “sottomarino” dove amo rifugiarmi per sottrarmi alle delusioni della vita di ogni giorno. Non a caso ho raccolto in questo album undici cover anche molto distanti una dall’altra, in ben quattro lingue europee diverse e legate a contesti lontani. A questo materiale così eterogeneo ho voluto imprimere una nota personale e riconoscibile, perché il disco è anche frutto di una profonda maturazione, conseguita anche grazie alla collaborazione con Marquica, artista sensibilissima che mi ha accompagnato nella scelta dei brani e degli arrangiamenti e, soprattutto, nel perfezionamento delle mie doti vocali. Tutti i brani sono arrangiati da me, nota per nota, e realizzati, dall’esecuzione al mastering, grazie alle tecnologie. Ne esce, credo, un sound riconoscibile e personale, che unisce la mia esperienza come orchestratore al mio gusto per la musica elettronica, pop e jazz. Come Nemo mi sono lasciato anche trasportare dalle correnti sottomarine, ovvero ho assecondato il mio gusto musicale affrontando brani che amo da sempre e che rappresentano le anime diverse che compongono il mio universo sonoro.

Nautilus è stato interpretato da Marco Sirtori. Arrangiamenti originali, pianoforte, tastiere, programming: Marco Sirtori. Mixaggio e mastering: Ruggero Caso.

Biografia

Letterato e musicista. Lavora come docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università degli studi di Bergamo, dove tiene corsi sul rapporto tra letteratura e musica, dal madrigale cinquecentesco alla storia della canzone italiana. Questa attività si è accompagnata negli anni a ricerche a cavallo degli studi letterari e musicologici. In particolare, pubblica presso l’editore Marsilio di Venezia il volume Lector in musica sulla tradizione librettistica di Sette e Ottocento, cura col collega germanista Raul Calzoni il volume Ecfrasi musicali, ed è autore di numerosi saggi editi in Italia e all’estero, soprattutto in Francia, sulla storia del melodramma e di altri generi della musica vocale, dalle cantate sacre, alla musica profana. Dal 2012 collabora con il Laboratoire d’EtudesRomanes dell’Université Paris Vincennes-Saint Denis, che incentra le sue ricerche nel campo degli studi sulla librettistica, ed è parte del comitato scientifico della collana Sediziose voci. Studi sul melodramma della Libreria Musicale Italiana. La sua attività didattica e scientifica si divide da sempre tra Italia e Francia; ogni anno tiene all’Université Lumière Lyon2 di Lione un corso sulla storia della cultura italiana e dal 2018 è membro ufficiale del centro di ricerca LCE di Lione (Lettres et CivilisationsEntrangères). La sua formazione musicale è stata precoce e anche molto libera ed eterogenea. Da sempre un fruitore di musica onnivoro, animato da una curiosità insaziabile,sempre alla ricerca di nuovi stimoli, che si tratti di musica colta, di pop o di jazz. Questa curiosità viene, in parte, dalla libera educazione musicale ricevuta in famiglia. Adolescente comincia a studiare pianoforte e la musica diventa tutto per lui. A vent’anni forma un gruppo pop- rock con altri quattro amici e l’esperienza gli insegna l’amore per l’attività di arrangiatore. Conclusa l’esperienza con questa prima formazione, suona e compone in solitario, coltivando sempre una inestinguibile curiosità che lo porta a escursioni in molti ambiti, dalla musica rinascimentale, alle sperimentazioni della Scuola di Darmstadt, e di genere, con un amore smisurato per il jazz “classico” degli anni 40-60 e per lo swing italiano degli esordi. Nel 2018 pubblica il disco Vanity, Nel 2021 torna con il singolo Personal Jesus, disponibile dal 23 settembre, e con il disco Nautilus, disponibile dal 10 dicembre dello stesso anno.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

cookie