Donatella Moretti: esce il nuovo disco, “2020”

Torna la voce di un'icona storica della canzone leggera italiana, Donatella Moretti: il nuovo disco è il coronamento e la sintesi di una carriera lunga oltre 50 anni

Londra, 18 giugno 2020 - Il lungo viaggio di Donatella Moretti continua, con l'uscita del nuovo disco dal titolo didascalico, "2020", in cui sono custoditi alcuni di quei grandi successi che lei ha cantato in questa sua lunga carriera.

E sono le canzoni della sua vita che ritroviamo su arrangiamenti digitali riscritti da Luigi Piergiovanni e con le orchestrazioni firmate dal M° Luigi De Angelis, masterizzato agli "Abbey Road Studios" di Londra da Frank Arkwright (Elton John, Maria Callas, Queen etc.).

La voce di Donatella Moretti interpreta ancora una volta le scritture di De André, Battisti, Battiato, Bindi, Endrigo, e ritroviamo i brani che per lei portano la firma di Morricone, Bacalov, Shell Shapiro, Gino Paoli.

Ritroviamo anche il singolo "Terra Persa" che l'ha restituita alle cronache discografiche proprio di recente, e c'è anche spazio al suo personalissimo omaggio a "Cats" di Andrew Lloyd Webber con l'intramontabile "Memory".

Il tutto in un incontro surreale tra sacro e profano, tra il classico del bel canto italiano e quel gusto lisergico dettato da queste nuove forme di suono digitale.

"2020" è disponibile anche in una limitatissima edizione in vinile.

Donatella Moretti vinse la prima edizione del Cantagiro, con il brano "L'abbraccio" firmato da Antonio Prieto. Da li una carriera ininterrotta che ha visto la sua voce interpretare i più grandi successi della canzone leggera italiana, lavorando al fianco di artisti come Battisti, Vecchioni, Paoli, Gaber, Califano, Morricone, Bacalov, Bindi e tantissimi altri.

Donatella è stata inoltre anche una grande giornalista e conduttrice radiofonica e televisiva, e il suo volto e la sua voce sono ancora oggi un'icona per la storia della musica leggera italiana.

La bellezza di una voce, la grandezza di una vita e il profumo di un successo iniziato con quel lontano Cantagiro. A suo modo, questo disco è coronamento e sintesi di una carriera ed è storia da lasciare al futuro delle musica leggera italiana.

Chi è Donatella Moretti

Donatella Moretti, perugina d'origine, un diploma in lingue e sei anni di pianoforte alle spalle prima di trionfare nel mondo della musica leggera.

Vince il Cantagiro con la canzone "L'abbraccio" di Antonio Prieto, l'autore della canzone "La Novia". Vittoria che la conduce nell'olimpo della critica e del pubblico, italiano e internazionale.

Ed è il M° Ennio Morricone a firmare gli arrangiamenti del suo primo disco ufficiale dal titolo "Il diario di una sedicenne" contenente tutti brani scritti per lei da Loredana Ognibene, giovanissima e promettente autrice, e che includeva un successo sempre verde come "Quando vedrete il mio caro amore".

Torna al Cantagiro ancora e ancora con i singoli "Cosa fai dei miei vent'anni", "La legge dell'amore" scritta per lei da Gino Paoli, "Ti vedo uscire" firmata dal M° Luis Bacalov e infine "Chiaro di luna ori italiani che scrissero per lei gran parte dei brani del disco "Storia di storie", con le firme di Franco Battiato, Lucio Battisti, Fabrizio De André, Gino Paoli, Umberto Bindi, Giorgio Gaber, Sergio Endrigo, Bruno Lauzi.

Ma non c'è solo la musica nella sua lunga carriera: Donatella Moretti è stata anche una giornalista e conduttrice radiofonica e televisiva.

Suoi alcuni programmi di successo per la Radio Vaticana, e la RAI di cui ricordiamo, tra tutti, "Carta bianca", una sorta di "Domenica In" in radio, con la partecipazione di grandi ospiti dal vivo da tutto il mondo dello spettacolo.

E poi la televisione: sempre per la RAI ha condotto programmi come "Tu che ne dici?", "Plurale femminile" e, non ultimo, "Senza tanti complimenti" che può vantare ospiti del calibro di Lucio Battisti, Gino Paoli, Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Franco Califano, Fred Bongusto, Memo Remigi e tanti altri... tutti artisti che regalarono una loro canzone a Donatella, da cui nacque un disco dal titolo "Conto terzi".

È forse una delle poche cantanti divenute anche giornaliste... di sicura l'unica del suo genere ad aver intervistato personaggi del calibro di Nilde Iotti, Indro Montanelli e tanti altri...

Ed il tema della donna torna protagonista come il suo impegno nel denunciare ogni tipo di violenza nell'album "Io in prima persona" musicato dal M° Fiorenzo Carpi.

Arriva poi per la S. Paolo Audiovisivi un disco di canzoni per bambini intitolato "Zucchero filato" scritto da Luis Bacalov e un lavoro di musica sacra con "Laudes della speranza e dell'amore" del M° Luigi De Angelis e testi di Lino Matti.

Ed il presente di Donatella Moretti, oggi passa prima dall'incontro con la Interbeat di Luigi Piergiovanni, da un nuovo brano dal titolo "Terra persa" di cui troviamo in rete due esecuzioni, una per coro e orchestra diretto dal M° Luigi De Angelis ed una più "trasgressiva" con gli arrangiamenti digitali dello stesso Piergiovanni.

Ultimo lavoro "2020", il nuovissimo disco pubblicato dalla Interbeat, con 13 grandi successi che la Moretti ha cantato nella sua lunga carriera. Un disco di ricordi, di traguardi, di resoconti. Un incontro tra passato e futuro per una voce che ha segnato pagine importanti della storia della canzone leggera italiana.