21 Ottobre 2021
News
percorso: Home > News > In Platea con

IN PLATEA CON… DEBORAH IURATO

15-12-2020 16:17 - In Platea con
“Raccontare qualcosa che mi appartiene e regalarlo alle persone che mi ascoltano è un momento speciale che mi fa stare bene”

Deborah Iurato ha esordito nel 2014 nel talent show Amici di Maria De Filippi, vincendo la
Tredicesima edizione.
Il suo primo EP, intitolato “Deborah Iurato” ha raggiunto la seconda posizione della classifica italiana degli album, oltre ad essere stato certificato disco di platino dalla FIMI per le oltre 50.000 copie vendute.
Nel febbraio 2016 ha partecipato al Festival di Sanremo con Giovanni Caccamo nella categoria “Campioni” con il singolo "Via da qui", classificatosi terzo.
Ha vinto il torneo speciale della sesta edizione di TALE E QUALE SHOW su Rai1.


Tantissime le esperienze di Deborah Iurato che dal 2014 regala emozioni ai suo fans e non solo, tante le collaborazioni artistiche e partecipazioni a grandi eventi musicali.


Oggi Deborah è cresciuta, ha più consapevolezza dei suoi pensieri, delle sue emozioni e ha una gran “VOGLIA DI GRIDARE” e trasmettere il suo vissuto anche con un po' di spensieratezza. Lo fa attraverso la scrittura, sperimentando nuovi generi musicali ed è da qui che inizia la nostra chiacchierata.

Jennifer: Buon pomeriggio
Deborah: Ciao, Buon pomeriggio

J: Mi piacerebbe iniziare subito a parlare di cosa ti ha portato a questo cambiamento musicale, sicuramente il crescere, il maturare hanno contribuito, ma c'è stato un momento, un evento ben preciso che ti ha condotto a questa scelta?
D: In questo ultimo periodo ho sentito una forza di cambiamento, non perché quello che ho fatto non mi piace più o non lo rifarei, non rinnego nulla di quello che è stato, quella che sono adesso lo devo sicuramente al mio percorso artistico. Quando ho vinto “Amici” ero più piccola, avevo meno consapevolezza di quella che sono oggi, sono grata al programma e a Maria De Filippi, perché quell'esperienza ha fatto sì che la mia passione diventasse il mio lavoro.
Durante il lockdown ho sentito il bisogno di cambiare qualcosa, scoprire cose nuove e l'ho fatto mettendomi a scrivere, ho buttato giù dei miei pensieri, delle idee e pian piano hanno preso forma e sono nate delle canzoni. Durante la mia vita ho avuto ostacoli da superare ma non mi sono mai abbattuta, ho conservato tante energie per sfruttarle in qualcosa di nuovo come sto facendo adesso.

J:
Raccontaci la tua prima canzone pubblicata scritta da te: “Supereroi”
D: Super Eroi è uscita ad aprile, in pieno lockdown, questa canzone è l'introduzione a questo nuovo percorso cantautorale, ho voluto regalarlo alle persone a casa, anche per questo il video è stato girato a casa ed inserito solo su Instagram igtv.

J: C'è il progetto di un album?
D: Non lo escludo, mi piacerebbe chiudere questo “cerchio” come lo chiamo io, in un album.

J: Premettendo che il nuovo lavoro sta portando molti consensi, come rispondi ai commenti di chi ha espresso di preferire il tuo genere iniziale?
D: Il progetto che sto portando avanti è sicuramente diverso da ciò che ho fatto in passato, è un periodo in cui ho voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, lo vivo come un modo per esprimere quello che in questo momento sento, mi piace tanto giocare con la mia voce, ho scoperto delle caratteristiche che prima non sapevo di avere e sono molto contenta di questo nuovo percorso.

J: L'undici dicembre è uscito il singolo “VOGLIA DI GRIDARE” cosa hai voluto esprimere scrivendo questa canzone?
D: Questa canzone racconta quello che vivo nel mio quotidiano: i rapporti umani, momenti di spensieratezza. Ho voluto raccontare qualcosa che ho vissuto e continuo a vivere. Quando canto: “ho voglia di gridare come quando mi porti al mare, come quando non so nuotare” ritorno alla mia Sicilia, la mia terra. Il mare è il luogo dove riesco a trovare un'energia molto forte, è il luogo dove ti incontri con la famiglia, con gli amici di sempre, è un ritorno alle radici, dove stai seduta in silenzio soltanto per ascoltarlo. Penso che dentro di noi resti sempre una parte un po' bambina vogliosa di spensieratezza. Questo è un po' il messaggio che ho voluto raccontare e spero sia arrivato.
A breve uscirà il video, dico solo: “Restate sintonizzati perché sto preparando delle sorprese”

J: La musica sta vivendo un momento particolare, quanto ti mancano i concerti?
D: Non vedo l'ora di tornare sul palco, è la parte che mi manca di più, mi manca il calore del pubblico che canta insieme a me, gli abbracci. Mi auguro che questo periodo passi presto e che si possa tornare alla normalità, le persone hanno bisogno di uscire, di divertirsi senza paure e sono certa che quando avverrà, il riunirci sarà magico.

L'ultima domanda la concedo a Deborah perché ci sono domande che sottovalutiamo e non facciamo, invece, per l'intervistato possono essere importanti.

J: Quale domanda vorresti che ti facessi?
D: Cosa ti fa stare bene nella vita?
D: Mi fanno stare bene le persone che ho accanto, sorridere e amare sono due elementi fondamentali per la mia vita e raccontare qualcosa che mi appartiene e regalarlo alle persone che mi ascoltano è un momento molto speciale che mi fa stare bene.

Ed è questo che Auguriamo a Deborah, di regalare più emozioni possibili attraverso questo nuovo progetto, che è sì un cambiamento, ma è soprattutto un donarsi di più attraverso la sua scrittura.


Fonte: Jennifer Iacovino - Platea Magazine

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari