29 Settembre 2021
News
percorso: Home > News > In Platea con

IN PLATEA CON... "TITTA"

14-07-2021 20:15 - In Platea con
Oggi in Platea con Letizia Tassi in arte “TITTA” - vincitrice del Premio Mogol per il Miglior Testo al Tour Music Fest.

Così è iniziata una nuova avventura per Titta. La sua capacità di esprimere emozioni attraverso la scrittura, l'hanno portata a vincere un premio importante. Con il suo scrivere, “TITTA” diventa più consapevole di sé, cresce, evolve e regala emozioni vissute.

JENNIFER: Ciao Silvia, buon pomeriggio.
TITTA: Ciao a Te.



J: Mi piacerebbe partire direttamente dalla canzone “Ostaggi” per poi da qui capire chi è “Titta”. Cosa ti ha portata a scrivere questa canzone?
T: Ostaggi è uno sfogo ed è stata un'emozione scriverla. Quando ho deciso di metterla su carta era un momento molto forte emotivamente, cosa che mi accade sempre nel 90% dei casi quando scrivo, creo sull'onda di un'emozione che sento. Scrivendo questa canzone ho voluto buttar fuori, portare fuori tutto quello che sentivo in quell'esatto momento.

J: Cosa hai voluto portare fuori? E ci sei riuscita?
T: Si, credo di esserci riuscita, volevo sicuramente portare fuori un disagio che fa parte della mia parte più fragile ma che allo stesso tempo è anche un mio punto di forza. Questa canzone è stata il pretesto per consapevolizzare alcune cose e scegliere di poterci lavorare e migliorarle.

J: Che emozione hai provato vincendo il premio Mogol per il Miglior Testo al Tour Music Fest?
T: E' stata un'emozione grande e inaspettata, mi sono messa in gioco, ci ho provato ed è andata bena. Non ci credevo quando me l'hanno comunicato e poi ricevere il premio direttamente da Mogol è stato un'Onore.

J: Cosa hai voluto trasmettere con Ostaggi, cosa vorresti che gli altri percepiscano da questa canzone?
T: Ostaggi è una canzone che esprime emozioni forti, non proprio piacevoli, parla di un vissuto non proprio tranquillo, emotivamente impegnativo, ma ho voluto concludere la canzone con una riflessione mettendo un dubbio nelle persone. Talvolta pensiamo di non essere abbastanza, ci diciamo di non andare bene e ci attacchiamo a queste convinzioni negative, invece dovremmo imparare a dirci: VADO BENE COSI. Non dobbiamo dipendere dalle nostre convinzioni e pretendere la perfezione. La perfezione non esiste, forse solo Mary Poppins è perfetta ed è comunque un personaggio di fantasia.

J: Ci sei riuscita in questo? A non dipendere dalle tue convinzioni?
T: Riuscita è un parolone, diciamo che mi impegno ogni giorno affinché le mie convinzioni non siano negative, vivo ogni giorno un passo alla volta, ogni giorno aggiungo un mattoncino al mio castello.

J: La musica quanto ha contribuito nella tua vita e quanto ha contribuito a questo tuo mettere un mattoncino alla volta ogni giorno?
T: Più che la musica in sé, il canto ha contribuito molto. Cantare è un modo per scoprirmi, per utilizzare le mie emozioni e metterle al servizio degli altri. Con il canto ho trovato il mio posto.



J: Quali sono i progetti a cui stai lavorando?
T: Da poco mi sono diplomata all'accademia CTC di Roma di Claudio Insegno e Simone Gallo e ho dei progetti in tal senso. Per quanto riguarda la musica stiamo già lavorando al secondo brano per poi arrivare all'uscita di un album.



J: Appassionata di recitazione. Teatro o Cinema?
T: Il teatro è la mia passione da sempre, il cinema è un amore nuovo.



J: Prima abbiamo parlato della realizzazione di un album. Hai pensato a come vorresti che venga percepito il tuo progetto musicale? Me lo descrivi con una parola?
T: Proprio con una parola non riuscirei, vorrei che fosse “un viaggio interiore”.



J: Da poco è uscito il videoclip di “Ostaggi”. Ci parli di come è nata l'idea e cosa rappresenta?
T: Il video è complementare alla musica e al testo. E' stato proprio mettere in immagine quello che canto. I ragazzi nel video incarnano tutte le paure di cui parlo nella canzone, le ansie, le voci negative. C'è il dualismo tra una parte luce e un parte ombra.

Credo che non ci sia luce senza ombra e ombra senza luce e sta a noi decidere quale parte nutrire di più.

Al video hanno partecipato i ragazzi dell'accademia, è stato un momento bellissimo e sono grata a tutti quelli che hanno partecipato alla realizzazione di questo singolo e vorrei citarli tutti:

Copertina: Alice Zaniboni

Attori: Francesco Frisoni, Tonia Garardo, Daniele Messina, Federico Mussumeci, Sara Colafranceschi, Matteo Ammoscato, Gianantonio Fiorentino.

Coreografi: Marco Verna

Tonino Tosto e il Teatro Porta Portese - l'Accademia CTC di Roma di Claudio Insegno e Simone Gallo

La produzione: Mad records.


Vi lasciamo con la visione del videoclip di “OSTAGGI” che sicuramente sarà fonte di riflessione.

GRAZIE TITTA.





Fonte: Jennifer Iacovino
video
OSTAGGI - TITTA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari