16 Agosto 2022
News
percorso: Home > News > In Platea con

IN PLATEA CON... "DANIELE FALASCA"

30-05-2022 12:00 - In Platea con
Daniele Falasca, fisarmonicista, pianista e compositore, un artista appassionato e attento a tutto ciò che crea, abituato a carpire ogni singolo suono, ogni singolo strumento, non si è mai fatto distrarre e ha perseguito in ciò che lo chiamava a sé: la musica e la fisarmonica. Ascoltando Triade comprenderete la sua passione, la sua attenzione e il suo amore verso ciò che lo circonda. Un musicista che cerca e trova un senso in ciò che crea e lo dona all'ascoltatore.


J: Ciao Daniele, il 6 maggio è uscito il tuo nuovo singolo “Triade” dal quale prende anche il nome il nuovo album. Il singolo è la tua quotidianità, la tua famiglia, l'album che cosa rappresenta?
DF:Triade è il primo brano che ho scritto per questo album, all'inizio volevo chiamarlo trinità, volevo trovare un termine che rappresentasse la mia famiglia, noi siamo in tre: io, mia moglie e mia figlia. Il brano è un tango strutturato in tre parti, poi ho pensato al tre come le note che servono per formare un accordo e cosi è nato Triade che rappresenta la mia famiglia, il mio modo di creare e quel mondo che ogni giorno è presente nelle nostre giornate, ascoltandolo capirete cosa rappresenta per me.

All'inizio avevo pensato a Triade come singolo invece poi ho deciso di far uscire un album nel quale ho coinvolto anche Linda Valori e inserire per la volta una cover. E' un album che riconduce ai miei affetti: la prima traccia - Lety - è dedicata a mia figlia e poi ho inserito una samba - Flower - dedicata a mia moglie alla quale dedico sempre, in ogni disco, un brano. E' una tradizione.


J: Ogni volta che mi confronto con musicisti mi incuriosisce sempre la scelta dello strumento. Come ti sei appassionato alla fisarmonica, cosa porta a scegliere uno strumento rispetto ad un altro.
DF: Ho iniziato a suonare la fisarmonica da piccolo seguendo mio nonno il quale suonava la fisarmonica classica, ho respirato musica che neanche ero nato, sono sicuro che già nella pancia di mia madre sentivo mio nonno suonare, gli devo molto. Ho sempre ascoltato tanta musica, mio nonno mi regalò dei vinile e a lui devo il suo consiglio di ascoltare la musica con attenzione, in silenzio, senza alcun disturbo, mi diceva di chiudermi a chiave, mi consigliava di dare attenzione a tutti gli strumenti, che la musica non va ascoltata come sottofondo, va compresa in ogni sua parte stando concentrati. Questo è sempre stato il mio mood sin da piccolo.

Quando poi ho iniziato gli studi classici al Conservatorio, ancora non esisteva la classe di fisarmonica e ho cominciato a studiare il clarinetto e poi mi sono laureato in pianoforte. Fino a 35 anni non ho più toccato la fisarmonica, poi un giorno ero ospite di alcuni musicisti a Roma e ho visto che avevano una fisarmonica, ho ricominciato a suonarla e ho notato che mi ritornava in mente tutto quello che avevo imparato da ragazzino e da quel giorno ho cominciato a scrivere per fisarmonica dalla quale sono nati dieci dischi.

J: Lei ha scelto te. E' il tuo strumento?
DF: Si, lo sento mio, mi fa sentire a mio agio. Il contatto con la fisarmonica è diverso rispetto al pianoforte con il quale c'è un po' più di distacco. La fisarmonica è uno strumento che riesce a dare una dinamica e un' espressività diversa, è uno strumento che diventa parte integrante di chi lo suona, è la continuazione del proprio essere.

J: Quali ascolti ti influenzano?
DF: Ascolto tanta musica classica ma a livello compositivo non ho nessuna influenza, credo che l'ascoltare musica sin da piccolo e in modo continuo aiuti a rendere sempre meglio la creazione personale e questo è un consiglio che regalo sempre ai miei allievi. Da piccolo non passavo le mie giornate davanti al bar, ero molto concentrato in ciò che facevo, la mia forte passione mi permetteva di non distrarmi e ancora oggi è cosi.

GRAZIE DANIELE





CONTATTI:




Fonte: Jennifer Iacovino
video
TRIADE - DANIELE FALASCA

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio

cookie