04 Agosto 2021
News

“BRIGATA BIANCA” IL NUOVO ALBUM DI SAMUEL

21-01-2021 03:00 - Musica e Spettacolo

“Con BRIGATABIANCA ho sentito la necessità di tornare all'elettronica, da sempre il mio alfabeto, alla musica tribale e all'hip hop, che ascoltavo già tantissimi anni fa. La musica è il mio cibo, e questi sono i generi dei quali mi sono sempre nutrito.”

Ieri, in diretta dal Golfo Mistico di Torino, si è tenuta la Conferenza Stampa, per presentare il secondo progetto musicale, da solista, di Samuel: “BRIGATA BIANCA” in uscita il 22 gennaio 2021. Progetto che arriva a distanza di quattro anni dal suo primo disco “Il Codice Della Bellezza”, pubblicato a febbraio 2017.

In un momento storico come quello che stiamo vivendo, dove la musica dal vivo ha poco di “vivo”, Samuel ha regalato una mini performance per dare senso al suo Progetto, l'ha raccontato e cantato.
Si apre la mattinata con “Tra un anno” e si continua con il racconto della nascita di “Cocoricò” e dell'incontro con Federico Nardelli e Colapesce il quale fa parte di questo brano.

Samuel dichiara: “Quando incontri un collega con il quale non hai mai suonato, un po' ci si deve raccontare ed io ho cominciato da una nottata, negli anni '90, trascorsa al Cocoricò di Riccione, dopo un concerto al “Velvet” con i Bluvertigo. In questa canzone ci sono molti aneddoti di quella notte".
La musica continua con l'ascolto di “Felicità” feat “Fulminacci”, una canzone scritta in passato, che riporta all'amore per il cantautorato e all'importanza di dare senso ai momenti che viviamo per raggiungere quella felicità tanto rincorsa ma che in realtà sta nel percorso per raggiungerla. Poi, arriva “Quella sera” una canzone semplice, una storia di vita in cui si riconosce l'essenzialità e l'osservazione dei dettagli che molto spesso non notiamo. In conclusione “Bum bum bum bum”, lo stesso Samuel dice: “Con questa canzone ho voluto raccontare la nostra parte più oscura, quella che talvolta ci costringe a una vita al contrario.
Bum bum bum bum è quel rumore indistinto che ti esplode nella testa e ti allontana dalle persone. Un suono che avverti solo tu e che ti fa sentire diverso dal resto del mondo.
Ed è proprio allora che decidi di stare sveglio quando gli altri dormono e di dormire mentre tutti sono svegli.
Ho invitato ENSI a rappare sulla base. Con le sue rime taglienti mi è sembrato l'artista più adatto a descrivere questo vivere di notte e la notte interiore che ciascuno di noi ogni tanto vive”.

Una grande varietà di suggestioni e idee, collegate fra loro dalla BRIGATABIANCA: una truppa allegra e multiforme che ha lavorato insieme a Samuel in questo periodo, un collettivo prezioso, non solo di lavoro ma anche di amici, che ha contribuito alla nascita di questo progetto discografico.

Oltre a Colapesce, Ensi, Fulminacci c'è la collaborazione di Willie Peyote e Johnny Marsiglia che danno vita a cinque featuring trascinanti. I diversi produttori che hanno partecipato: Ale Bavo, Dade, MACE & Venerus, Machweo, Michele Canova, Federico Nardelli e Strage. Fra i nomi dei musicisti da segnalare il tocco di Roy Paci all'arrangiamento, direzione dei fiati, alla tromba e flicorno soprano in due tracce.

Il Concept visivo che identifica BRIGATABIANCA, progettato dall'Art Director Marco Rainò e tradotto nelle grafiche firmate da BRH+, presenta Samuel in un'inedita veste.
Sulla sua uniforme, una giubba di ispirazione militare da “ussaro contemporaneo”, sono ricamati – prendendo il posto dei decori e delle medaglie – una fitta serie di simboli geometrici ad alto potere evocativo, ognuno dei quali è associato a uno specifico brano del disco.
Questi ricami, che nell'insieme costituiscono un alfabeto di emblemi, assumono il valore di un codice visivo con il quale rappresentare le emozioni e i pensieri cantati da Samuel, elementi di un racconto per segni che si accompagna a quello musicale.
Riportati anche sulla bandiera che il cantante stringe sulla copertina, i simboli diventano i talismani di un nuovo viaggio artistico, i segni espressivi con i quali significare un racconto – anche – biografico di grande intensità.





Fonte: Platea Magazine - Jennifer Iacovino

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio